GIfelt

FELTRO ARTIGIANALE AD ACQUA


lunedì 25 agosto 2014

Una giacca da montagna

E' nata come un gilè, ma, data la pesantezza, grazie a delle maniche lavorate ai ferri, è diventata una bella giacca pesante che protegge bene dal freddo

 La lana cardata è la sopravissana ed il filato è dello stesso tipo, della ditta Crea di Roberta Castiglione


 

Il bottone in legno è di Fanizza
 i bottoni delle maniche sono in madreperla.
 Si può indossare anche dal rovescio.
Sono ancora evidenti le impurità del vello che conferiscono un aspetto molto rustico e naturale.
 A completare l'insieme una borsa ed un paio di scarpette in feltro ( La Bottega di Lucina) realizzate con lane bergschaf di Haller Franz
 

3 commenti:

Lykka Gard ha detto...

So ein wunderschönes Westchen oder Jäckchen!!!! Ganz wundervoll!
LG lykka

CLAUDIA ha detto...

Cara Giulia, la tua giacca é fantastica!!! Mi piace molto e da l'impressione di tenere moooolto caldo solo a guardarla. Anche l'effetto della lana e il disegno scelto mi piacciono tanto.
E l'idea delle maniche é geniale!!! Ancora una volta ... brava Giulia!!!
Un caro saluto
Claudia

Zdolność-tworzenia ha detto...

Rewelacyjne rozwiązanie, daje większą swobodę ruchu. Fajnie, że czesanka nie straciła na zgrzebności, to super efekt.
Pozdrawiam.