GIfelt

FELTRO ARTIGIANALE AD ACQUA


mercoledì 28 maggio 2014

Brutto post

Tutorial collo shibori
 
Vanno fatte due premesse:
1a ) non so come né perché le foto mi siano venute peggio del solito. Ma rifarle significava rifare tutto il procedimento e, francamente, non me la sono sentita. Perciò ci dobbiamo accontentare.
2a) Questa tecnica mi è stata insegnata da due straordinarie maestre , Annette Quentin-Stoll e Majolein Dallinga rispettivamente a Prato in un'edizione di Feltrosa ed in un corso a Verona organizzato da Agostina Zwilling. E' stato amore a prima vista, ancora adesso è il feltro che mi diverte di più. Credo sia difficile impararla mediante un tutorial, ci sono dei piccoli accorgimenti che né le parole né le fotografie possono descrivere. Ma mi è stato richiesto ed io......non ho fatto del mio meglio.



Sulla sagoma del collo disegnata sulla plastica a bolle nella grandezza voluta ( tenete presente che si può restringere di 5 volte) disporre 2 strati di lana in varie sfumature (rovescio) e due di lana di un unico colore (diritto).

 
Bagnare, massaggiare e rullare per ottenere un prefeltro, così nelle parte inferiore


 
e così nella parte superiore.
 

 
Utilizzare un filo resistente del colore del diritto del lavoro (o un filo incolore) per le cuciture
 
 
ed imbastire dei cerchi non necessariamente dello stesso diametro, lasciando i capi del filo lunghi qualche cm.
 
 
preparare delle pallottoline di plastica morbida
 
 
da inserire al disotto del cerchio e fermarli stringendo i capi del filo annodandolo per bene,
 
 
 tagliare quindi i capi ad 1/2 cm. circa di distanza dal nodo

 
Si ottengono così delle palline irregolari per grandezza.
 
 
 Alla fine della legatura così appare il rovescio,

e così il diritto.

 
Preparare adesso delle striscioline di plastica
 
 
da inserire al disotto del prefeltro fermandole prima con degli spilli
 
 
 e poi con delle cuciture strette al disotto del loro margine, a circa 1/2 cm di distanza.

 
 Diritto
 
 rovescio
 
 e così il diritto al termine del lavoro di tutte le cuciture.

 
Bagnare con acqua calda saponata il diritto ed il rovescio del lavoro e


 
lasciare riposare per circa 5 minuti.
 
 
 Massaggiare accuratamente da tutte e due le parti insistendo specialmente lungo le pieghe e intorno alle palline

 
Iniziare la follatura con 80 rullaggi per parte nella plastica
 
 
 e 60 nell'asciugamano.
 
 
Lanciare per aria per un centinaio
 
 
 di volte, risciacquare per bene e strizzare.

 
 Asciugare il più possibile nell'asciugamano o nell'asciugatore.

 
 Tagliare il bordo superiore delle pieghe

 
 ed operare una fessura nelle palline. Liberare gli interni dalla plastica

 
 e modellare con le dita.


Le aperture si presenteranno così. Dopo aver appiattito le pieghe aprendole, l'aspetto finale

 sarà questo.
Capito qualcosa? Se sì, siete molto brave.
Ciao

 

14 commenti:

Zdolność-tworzenia ha detto...

Super prezentacja i dzieło. Na pewno skorzystam z podpowiedzi.
Pozdrawiam.

Pietrina Atzori ha detto...

ohhhh Giulia thank you

Silvia ha detto...

È bellissimo il risultato.

CLAUDIA ha detto...

Cara Giulia, io direi proprio che sei stata molto brava a spiegare questa tecnica. Certo bisogna sapere come si fa il feltro: direi che é un tutorial per feltraie che hanno già un minimo di conoscenza. Comunque per me sei stata molto chiara.
E brava di aver condiviso con noi il tutto!
Un caro saluto
Claudia

CLAUDIA ha detto...

... ancora io! Sai cos'é l'unica cosa che non mi piace di questo post? Il titolo! :-)

Claudia

GIfelt ha detto...

Cara amiche, grazie. Spero che serva a qualcosa. Claudia, ma chi vuoi che si cimenti con lo shibori se non ha un minimo di esperienza? E' una bella impresa.

☼Carolina ArteScrap☼ ha detto...

Hola!
gracias por enseñarnos
le hablo en español, soy de Chile.
Una pregunta:
se sueltan las costuras?? cuándo??
espero me entienda
gracias!

Traductor de google:
Ciao!
grazie per l'insegnamento
parlava in spagnolo, sono di Chile.
Domande:
le cuciture sono liberati? quando?
Spero che tu mi capisci
grazie!

Chrys ha detto...

I used the translate to english and the method was very clear with the photos to help. Great tutorialthank you for sharing your technique.

GIfelt ha detto...

@Carolina: se l'infeltrimento è stato perfetto le cuciture si possono anche toglier alla fine, altrimenti conviene lasciarle.

Daniela Balducci ha detto...

Spero di riuscire a farmene uno per il prossimo inverno... bello il corso con Marjolein, pensa che ero incinta e ho fatto una fatica!
Un abbraccio
Daniela

feltroanch'io ha detto...

capito tutto. Grazie, per la condivisione. generosa, come sempre.

Un abbraccio

Silvia

Pecora Nera ha detto...

Un lavoraccio, vero! Ma il risultato e' fantastico! Poi hai pure usato i colori che piacciono a me!

Agatha ha detto...

Grazie mille di aver condiviso con gli altri la sua arte! Il tutoriale e utilissimo!
Un grande abbraccio!

Gifelt ha detto...

Grazie a tutte